Città del Messico la sua bandiera e il suo folklore

Una Storia del Messico – Il grido di Indipendenza

La rivolta del popolo messicano il 16 Settembre del 1810 è guidata dal curato Dolores Hidalgo contro le Autorità della Nuova Spagna.

Il grido d’indipendenza si celebra ogni anno in Messico come ricordo dei valori della patria del popolo per le persone che fecero la rivolta in tutti gli stati messicani.

Il capo dello Stato messicano e tutti i governanti nelle principali piazze delle loro città ogni Anno fanno suonare la campana tenendo davanti a se la bandiera messicana e cantando Inno Messicano.

Questa celebrazione viene anche fatta da parte di tutti i consolati nel mondo dove vive il popolo Messicano.

Il fatto di vivere lontani dalla propria nazione permette ai messicani attraverso il proprio consolato di essere vicino alle proprie tradizioni.

Questo è il grido di speranza del popolo messicano.

Ogni anno questa tradizione popolare si ripete è per ogni messicano al suono della campana è un brivido che scorre nelle vene.

Il nuovo grido d’indipendenza si rinnova ogni anno dalle ore 23 alle 24 e il giorno dopo a Città del Messico c’è la parata Militare.

L’indipendenza del popolo messicano nasce dopo la rivolta condotta dal curato Dolores Hidalgo il 16 Settembre del 1810.

La rivolta era contro le Autorità della nuova Spagna.

La patria per ogni messicano è il primo valore che si trasmette ai propri figli.

La famiglia è il primo sentimento vivo in tutti i messicani.

Il lavoro è il primo modo per creare un futuro per i figlie giovani del paese.

La scuola è base della educazione della loro istruzione.

Inno Nazionale viene insegnato  partendo dalla scuola materna e ogni bambino lo canta prima d’iniziare a giocare nella scuola.

Il valore della patria fin da bambino viene al primo posto!

La casa è il luogo dove vengono fatte le riunioni e feste famigliari.

I Mariachis suonano per rendere felice le famiglie.

I genitori lavorano per costruire una casa per i  figli ponendo le fondamenta del loro futuro.

La libertà è il valore più democratico di una nazione , questo è il simbolo del grido d’indipendenza che si festeggia ogni anno in Messico.

Il grido d’indipendenza si rinnova ogni come uno sfogo che tutti i messicani lanciano agli eroi della Patria.

Il presidente del Messico e ogni governatore fa suonare la campana del grido.

Nella cerimonia il rappresentante del popolo e del governo nomina tutti i 31 stati messicani, compreso la capitale federale chiamata Città del Messico.

Le celebrazioni servono per ricordare questi simboli e valori dello stato.

Uno dei diritti di ogni cittadino è quello di dimostrare il proprio attaccamento hai valori della propria patria.

Il mio valore da Italiano pensa che è bello vedere e sentire questo sentimento che il popolo messicano mostra unito nel grido d’indipendenza.

Mantenere vivi questi valori e trasmetterli alle generazioni del futuro rappresenta la vita di ogni messicano.

Il popolo messicano è molto legato alle proprie feste nazionali.

Le tradizioni sono valori che devono essere promossi da tutto il popolo.

Il valore del simbolo del Inno Nazionale Messicano viene insegnato ai bambini dalle materne perché ogni mattina prima d’iniziare devono cantarlo.

Il Messico è magico, come sono le sue tradizioni, per viverle bisogna assaporarle come è la sua COMIDA.

Il Grido d’Indipendenza nell’anno dove tutto il mondo è stato colpito dal Covit-19 è stato fatto lo stesso in Messico in  modo virtuale per mantenere unita la nazione contro questo dolore.

lo vedo ogni anno perché mi fa emozionare anche se sono Italiano.

Il mio Corazon è meta appartiene al Messico avendo una moglie messicana e due bebè messicani.

 

PasqualeC

Linustrike

Lascia un commento